Crème brûlée ai pistacchi

creme brulee ai pistacchi con lamponi canditi

Quasi più di un anno fa, io, Tiziana e Nora abbiamo assaggiato questa deliziosa créme brûlée preparata dalla lady chef Francesca Marsetti, presso un ristorante sul Lago d’Iseo.

Ovviamente la ricetta non ci è stata fornita, ma ho deciso di tentare ugualmente l’esperimento (e se lo scrivo vuol dire che forse non è andata così male🙂 )

Una precisazione prima di continuare. Crème brûlée e crema catalana sono due dolci diversi e non vanno confusi: il primo è una crema inglese a base di panna che viene cotta a bagnomaria, mentre il secondo è a base di latte e viene cotto direttamente in forno.

Ingredienti:
25 gr pistacchi
25 gr zucchero
25 gr di cioccolato bianco

2 tuorli d’uovo
1 cucchiaio di zucchero
300 ml di panna
1 bacca di vaniglia
zucchero per caramellare

Procedimento:
Accendete il forno a 170°C.

Iniziate passando al mixer i pistacchi insieme allo zucchero. Dopo cinque minuti, noterete che l’impasto tenderà a raggrumarsi: l’olio contenuto nel pistacchio fuoriesce e avrete come risultato una pasta concentrata. Considerando la natura salata di questo frutto, io ho aggiunto anche 40 gr di cioccolato bianco e continuato a frullare. Il composto ottenuto servirà a dare colore e sapore alla crema.

Portate a ebollizione la panna aromatizzata con la bacca di vaniglia, riducete la fiamma e fate sobbollire per circa 10 minuti.
In una grande terrina resistente al calore mescolate i tuorli con lo zucchero; rimuovete la pentola dal fuoco e lentamente incorporate la panna alle uova (fatelo velocemente altrimenti lo zucchero brucia i tuorli e non terrà bene in cottura – così mi disse a suo tempo il mio prof di pasticceria).

Fate passare la crema attravero un colino in modo che la crema venga filtrata. Versate negli stampini, mettete poi questi contenitori in una teglia e riempitela d’acqua fino a che non arriva a un centimetro dal bordo degli stampini. Infornateli per 40 minuti circa; fateli raffreddare e passateli in frigorifero per una notte. Il giorno dopo ricopriteli con un sottile strato di zucchero e fateli passare velocemente in forno per caramellarli.

Io ho optato per decorarli invece con dei lamponi caramellati. Et voilà.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...