I necci: dolci con farina di castagne

Come sapete, a partire da ottobre, inizia il capitolo dedicato alle castagne. Servite in ogni modo sono la golosità di tutti: caldarroste, marroni, marron glaçès, crema di marroni e farina di castagne per dirne qualcuno.

Presa dall’entusiasmo, ho acquistato della farina di castagne e ho iniziato a fare qualche dolce. Parto con i necci, un dolce tipico toscano che assomiglia a delle crespelline (anche se non hanno l’uovo) e che veniva preparato facendolo cuocere sopra i testi.

La ricetta è semplicissima e, come si sa da tempo, le cose più semplici sono anche le più buone.

Ingredienti:

  • 250 gr farina di castagne
  • zucchero
  • 1 tazza di acqua
  • un pizzico di sale
  • olio d’oliva
  • burro
  • 250 gr ricotta
  • miele di castagno

Procedimento:

Iniziate mettendo la farina di castagne in una ciotola. Aggiungete un cucchiaio di olio d’oliva e iniziate a mescolare.  Aggiungete pian piano l’acqua mescolando con una frusta in modo da evitare i grumi.

Quando avrete ottenuto un composto fluido ma corposo, mettete sul fuoco un pentolino con una noce di burro.

Versate una cucchiaiata del composto e fatelo cuocere da entrambi i lati. Continuate fino a che non avete esaurito la pastella.

Prendete un’altra ciotola, versatevi la ricotta e lavoratela a crema con una forchetta e un paio di cucchiai di miele di castagno. Aggiungete, se preferite, anche un cucchiaino di zucchero.

Versate la ricotta all’interno dei necci e arrotolate oppure chiudete il fagottino a triangolo. Vi consiglio di scaldare leggermente i necci una volta pronti e di servirli con un filo di miele.

Et voilà!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...